All’ombra della torre diamante, visita alla nuova sede milanese di di Bnp Paribas

Le immagini e “i racconti” della visita

A cura di Elisa Serra

Nella serata di Lunedì 4 dicembre ci siamo ritrovate nella hall di ingresso, al piano terra della torre diamante, nuova sede del Gruppo BNP Paribas. Il grattacielo con la sua forma iconica e le sue facciate dinamiche e mai uguali ci ha accolto dal suo ingresso principale in un piacevole ed ampio spazio doppia altezza; l’edificio destinato ad ospitare oltre 2.000 postazioni di lavoro si sviluppa su 28 piani fuori terra ad uso uffici, per una superficie complessiva di circa 28.000 mq.

Dopo la registrazione e la suddivisione in gruppi per la visita del complesso, siamo saliti direttamente in cima, al 27° piano, per prendere parte alla conferenza introduttiva all’evento. Appena sbarcati dagli ascensori siti nel cuore dell’immobile, una vista spettacolare della città al tramonto ci ha accolto e dopo le immancabili foto di rito ci siamo diretti verso la sala conferenze. Il 27° piano si presenta subito come un perfetto mix di funzionalità, modernità e materiali di pregio: ospita infatti ambienti di rappresentanza e sale conferenze modulabili e versatili con i relativi ambienti e servizi accessori.

Preso posto in una sala gremita, come nelle migliori occasioni, Francesca Zirnstein, presidente AREL, apre le presentazioni ed invita il dott. Ivano Ilardo, Amministratore Delegato di Bnp Paribas REIM SGR, a dare inizio alla conferenza introduttiva con il suo benvenuto e con una brevissima presentazione. A seguire la parola è passata all’ing. Gianni Verga, ex assessore all’urbanistica di Milano, che ci ha riportato indietro nel tempo ricostruendo rapidamente la genesi dell’intera opera di trasformazione e valorizzazione urbana di Garibaldi-Varesine, opera che partì oltre 50 anni fa con le prime intuizioni del piano regolatore che vedevano nell’allora vuoto urbano il futuro centro direzionale della Città. Su queste basi grazie alla forza propulsiva di Gerald D. Hines ed a seguire di Riccardo e Manfredi Catella le idee visionarie sono divenute realtà.

Il progetto avviato nel 2005, illustrato dall’Ing. Luca Mangia, Asset Management Director di COIMA SGR SpA, ha riguardato l’intera area compresa tra Porta Garibaldi, il quartiere Isola e l’ex scalo ferroviario di Porta Nuova e convolto un pool di architetti di fama internazionale che ha dato alla città una nuova realtà perfettamente integrata dove la qualità urbana ed i servizi al cittadino avranno il massimo risultato con la chiusura dei lavori del parco prevista per l’anno prossimo.

Il dibattito è proseguito con l’Ing. Valentina Bizzotto, Project Manager della Direzione Immobiliare BNL SpA, che ha rappresentato in sintesi l’operazione strategica per il Gruppo BNL: caratterizzata dalla volontà di unire 9 società del Gruppo presenti a Milano in 11 immobili, accentrando in un unico polo le attività con ruolo di front office e risparmiando migliaia di metri quadrati di spazi in locazione. La torre Diamante in uso a BNP dal 2016 ha avuto un anno di lavori per il fit out e le personalizzazioni interne affidate allo Studio di architettura Mantero che ha presentato nel finale, in sintesi, il progetto di space planning e la progettazione degli interni. L’architetto ha trasferito al Diamante i criteri compositivi utilizzati per l’head quarter di BNL a Roma, adattandoli a differenti esigenze spaziali e funzionali.

A seguito di questa interessante introduzione attraverso la “storia” e le particolarità del progetto, abbiamo proseguito la visita in gruppi ordinati attraversando un piano tipo ad uso uffici, con spazi organizzati secondo le moderne teorie dello smart working e del desk sharing.

Al termine della nostra visita, ormai pienamente soddisfatti, ci siamo ritrovati piacevolmente al 15° piano per uno speciale aperitivo in quota con vista sulla città.

Le immagini della visita

I commenti delle Socie

“Mi è stato chiesto di mettere nero su bianco le mie considerazioni sull’ultima visita arelonside del 2017, visita alla sede milanese di BNP Paribas. Ho pensato che quello che avrei scritto avrebbe potuto essere considerato “di parte”.  In effetti  di parte sono dal momento che da 3 anni sono socia, che frequento con assiduità tutti gli appuntamenti e che sto dedicando sempre più tempo all’associazione .

Quello che penso quando un evento  finisce, quando si chiude un workshop, e, come è successo anche questa sera, alla fine delle visite tecniche, è che sono momenti da ricordare nel tempo.

La cooperazione tra più elementi dell’Associazione e fra le diverse parti delle Aziende che andiamo a visitare permettono di raggiungere sempre dei risultati eccellenti. Questa sera la nostra socia e amica Barbara Pisani ci ha aperto le porte della Torre Diamante, permettendoci di entrare in una delle nuove architetture di Milano, che si sta sempre più riqualificando e dandoci la possibilità di ascoltare le voci di tutti i protagonisti che hanno visto dall’inizio fino alla fine la trasformazione di tutto l’area.

La serata, che ci ha viste spettatrici di una magnifica e gigantesca luna, dopo un tour nei vari piani è terminata con aperitivo il 15 piano dove ci siamo ritrovate a brindare e a progettare nuove visite.
Un grazie come sempre”

Manuela Bettiga


“Incontrarsi, scoprire nuovi scenari e retroscena del mondo Real Estate dal punto di vista femminile è un'esperienza condita di sorrisi e sincero interesse per il momento di formazione organizzato dalle socie AREL.

Un impegno che nel ciclo di AREL on site 2017 ha trovato il suo culmine nella visita al Diamantone di Porta Nuova, nuova sede del gruppo BNP Paribas. Un edificio iconico, che si distingue non solo per il suo profilo ma anche per il concept degli interni proiettati verso un futuro sempre più presente.”

Anna Esposito


“Quello che ho visto riunirsi ieri sera alla Torre Diamante è un gruppo di professionisti eterogeneo mosso però dal comune vivo interesse e da una certa curiosità verso un intervento che sta contribuendo a rinnovare non solo il modo di leggere Milano nello spazio e nella forma, ma anche verso un nuovo modo di lavorare e di interagire sia internamente che esternamente all'edificio.  L'intervento dell'ing. Verga ha dato un cuore a questo grande vuoto che fu simbolo di dinamismo e movimento ricordando a tutti che, prima che "parco giochi" fu un nodo ferroviario, movimento che oggi si sente e si vede nelle facciate, nei percorsi ed anche negli uffici ed è stato importante leggerlo attraverso il racconto dall'ing. Mangia e dall'arch. Mantero.
La visita agli uffici, il constatare come la volontà del Gruppo di rinnovarsi dando spazio a nuove forme di lavoro analizzate dall'ing. Bizzotto è stata la giusta chiusura e ha dato spunto a molte delle conversazioni in cui mi sono “infiltrata” durante il cocktail.
Questa ultima visita di Arelonsite è stata, a mio parere, la giusta conclusione per le visite di quest’anno, perché apre a nuove possibili visite per il 2018, legate al concetto del ridurre, se non fermare, il consumo di suolo attraverso il recupero non solo di tessuto edilizio ma anche creando il legame sempre più forte fra costruito, verde e memoria, come è stato fatto con il Bosco Verticale, come faranno con la “biblioteca degli alberi” proprio al piede della Torre e, speriamo, nell’ex area Expo.”

Eleonora Raiteri

Associazione Real Estate Ladies

Via Nerino 5 - 20123 Milano (Italia)
Phone: + 39 02 72 529 555 | Fax: +3902 86 452 597

Copyright © 2015 AREL - Associazione Real Estate Ladies
P. IVA /C.F. 97443470154

Lista eventi

25
Gen
Borsa Italiana | Palazzo Mezzanotte
-
Milano

25
Gen
Studio Legale Delli Santi
-
Roma

Agenda Eventi
Gennaio 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
26
27
28
29
30
31

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" o continuando la navigazione l'utente accetta detto utilizzo