Face to face con Anna Momesso

Anna Momesso
Architetto, direttore commerciale e sales manager Retail di Spazio Futuro Group

Anna Momesso Profile | Linkedin


 

Cara Anna, la tua attività è sia tecnica che gestionale; ci puoi raccontare brevemente?

Sono direttore commerciale Retail di Spazio Futuro Group, società che si occupa di progettazione, prestazioni professionali, pilotage e servizi tecnici per l’apertura dei centri commerciali, contract nel settore retail (negozi, uffici e centri medici). La mia attività principale è la ricerca di nuovi clienti e la loro successiva fidelizzazione, dal preventivo al contratto fino al monitoraggio dei cantieri. Partecipo a fiere, eventi, convegni nel settore Retail e Real Estate. La mia formazione tecnico-professionale di architetto e l’iniziale esperienza in regime di libera professione come progettista, direttore lavori e coordinatore di cantieri rendono la mia attività commerciale più completa e strategica. Le prestazioni di pilotage e servizi tecnici di cantiere danno l’opportunità di approcciare una scala di spazi differenti e strutture che coinvolgono parti di territori e città, realtà anche complesse. Ne è un esempio l’ultimo nostro lavoro, in ordine di tempo: Merlata Bloom, il lifestyle center recentemente inaugurato nel cuore di Milano. Abbiamo offerto i servizi di pilotage, pro-rata e tecnici a tutti i 210 negozi del centro commerciale e contract a vari livelli a più di 70 tra punti vendita e locali di ristorazione. Un grande impegno, ma anche una grande soddisfazione.

Come si sta evolvendo la tua professione, quali sono le novità più interessanti?

Il progresso tecnologico ha rivoluzionato il mondo: ci si deve adeguare rapidamente a dinamiche in costante evoluzione. Anche il settore dei centri commerciali, dove spesso sono impegnata, è cambiato e sta cambiando molto, all’insegna del “green” e dell’ecosostenibilità, della tecnologia e dell’innovazione al servizio dei visitatori. Dal canto loro, i clienti sono sempre più informati, esigenti e tecnicamente preparati anche in ambiti non di loro competenza. Le normative edilizie riguardanti la sicurezza e l’igiene, inoltre, sono sempre più restrittive: difficile, quindi, sia progettare sia organizzare opere il cui percorso realizzativo richiede tempi e costi in continuo aumento. Parte della bellezza del mio lavoro, però, sta anche nell’affrontare queste sfide, trovando soluzioni vincenti.

Qual’è il valore di un’associazione di genere?

Mi sono iscritta ad AREL nel 2009, entusiasta di poter far parte di un’associazione di sole donne professioniste, impegnate in un settore prevalentemente maschile. Ero e sono certa che il nostro apporto può davvero fare la differenza nel settore del Retail e, a dire il vero, nel mondo in generale, grazie alla capacità di affrontare le problematiche in modo diverso, con determinazione, impegno e professionalità. Dobbiamo cogliere l’opportunità di creare una rete di rapporti personali tra le socie, condividendo esperienze e costruendo, insieme, il futuro.

In quali aspetti della vita professionale delle nostre socie possiamo essere efficaci?

Credo che l’associazione dia la possibilità di un continuo confronto tra le socie con varie professionalità, diversa formazione e in differenti ambiti, pur operando nel medesimo settore. Sono fiduciosa in un networking sempre più costruttivo tra le socie, che permetta uno scambio di idee, informazioni, problematiche e novità in grado di arricchire e di rimanere up to date in un mondo, quello del Real Estate, in continua e rapida evoluzione.

 

 

 

Sede
Via Bernardo Quaranta, 40
20139 Milano

Contatti
Phone: +39 02 39297879
arel@arelitalia.com
presidente@arelitalia.com

Privacy Policy

Lista eventi

17
Lug
Terrazza HI-RES
-
Roma