Oppal presenta i risultati della sua XI analisi sull’efficienza dei processi concessori

Il 28 novembre sono stati presentati i risultati del XI Osservatorio Permanente sulla Pubblica Amministrazione Locale (OPPAL) realizzato dal Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano.L’osservatorio, che si bassa sulla collaborazione delle pubbliche amministrazioni locali mediante la somministrazione di un questionario d’indagine ai 110 Comuni italiani capoluogo di provincia, indaga le procedure urbanistiche ed edilizie adottate e approfondisce il tema dell’efficienza dei processi concessori analizzando tutte le risorse e procedure messe in campo dal soggetto pubblico per l’iter di concessione urbanistica.Alla ricerca di quest’anno hanno partecipato 49 capoluoghi di provincia su un panorama delle 110 amministrazioni coinvolte e localizzate su tutto il territorio italiano, con un incremento rispetto all’anno precedente di circa il 7%.

Il tema di approfondimento di quest’anno è stato quello della progettualità legata ai progetti di residenzialità tematica, ovvero le strutture abitative destinate ad accogliere categorie particolari di soggetti e rispondere a delle specifiche esigenze (Centri di accoglienza, Co-Housing, Residenze Sociali Temporanee, Senior Housing, Social Housing e Student Housing) con una particolare attenzione alle tipologie e agli strumenti di finanziamento che le singole amministrazioni intendono mettere in campo per sostenere tali progetti. All’approfondimento hanno risposto 28 comuni su 49, ovvero il 57% del campione.

Dall’analisi emerge che 11 comuni su 28 segnalano la presenza di un centro di accoglienza/dormitorio. A seguire social housing, strutture protette e Residenze Sociali Temporanee (RST). Le forme di residenzialità tematica rappresenta il nuovo trend del settore del Real Estate italiano che soprattutto nel caso di patrimonio pubblico sono funzionali a rispondere alle mutate esigenze della collettività. Ancora preponderante la scelta delle amministrazioni locali di utilizzare forme di finanziamento pubbliche anche grazie a strumenti riconducibili ai finanziamenti europei e ai finanziamenti regionali. Nella stessa direzione va il tema della gestione delle residenzialità tematiche che nel 53% dei casi è in capo agli enti pubblici. In una visione prospettica i comuni che hanno partecipato all’analisi si sono dichiarati interessati al tema del social housing (78%), allo student housing e al co-working (44%).
Tutti gli elementi di analisi, per il cui approfondimento si rimanda all’indirizzo http://www.gestitec.polimi.it/it/iniziative/oppal, portano a fornire una fotografia precisa di come le realtà locali si muovano per attrarre capitali di investimento.

Ricca partecipazione di socie AREL all’evento Marzia Morena, Angela Pavesi e Genny Cia (Politecnico di Milano), Silvia Rovere (Assoimmobiliare) e Francesca Bombelli (Sigest).

Sede e segreteria generale
Via Nerino, 5 – 20123 Milano
Presidenza
Corso Vittorio Emanuele II, 22 – 20122 Milano

Contatti
Phone: +39 02 7780 701
arel@arelitalia.com
presidente@arelitalia.com

Privacy Policy